Guida completa alle opzioni binarie

Andiamo a scoprire tutti i segreti delle opzioni binarie e i migliori broker con una guida completa, che ci farà capire ciò che possiamo avere tra le mani grazie ai tanti strumenti reperibili in internet da qualche anno a questa parte. Le origini del trading online in Italia risalgono in realtà a circa due decenni fa, in seguito al boom dell’uso domestico di internet. Soprattutto a partire dal nuovo millennio i servizi si sono fatti sempre più vantaggiosi e competitivi. Aprire un conto online  diventava sempre più facile, ed era così possibile operare via internet cimentandosi nella compravendita di valute e azioni con costi e commissioni piuttosto ridotti.

I migliori broker di opzioni binarie con licenza Consob

Regolamento

CySEC, Consob

Posizione Min.

5€

Posizione Max.

1500€

Deposito Min.

200€

Rendimento

91%
Bonus

30%

Regolamento

CySEC, Consob

Posizione Min.

20€

Posizione Max.

50000€

Deposito Min.

250€

Rendimento

91%

Bonus

100%

Regolamento

Consob, CySEC

Deposito Min.

100€

Posizione Max.

3.000€

Posizione Min.

10€

Rendimento

85%

Bonus

Fino a 2.500€

Regolamento

CySEC, Consob

Posizione Min.

10€

Posizione Max.

3000€

Deposito Min.

200€

Rendimento

86%

Bonus

25-100%

Ora è da circa tre anni che si sente parlare di un particolare strumento di trading finanziario, le cosiddette opzioni binarie, che suscitano curiosità e dubbi tra chi non ha ancora familiarità con tale strumento. Cosa sono? Come si guadagna? Vale la pena imparare ad usarle?

Cosa sono le opzioni binarie? Verità ed esempi

In verità, i profani del trading online non devono spaventarsi, in quanto si tratta di uno strumento di facile comprensione. Lungi dall’essere imparentate con treni e stazioni, le opzioni binarie, come suggerisce il nome stesso, si riferiscono ad una semplice previsione su due possibili scenari. Vediamo di capire come funzionano nello specifico con alcuni esempi.

Stiamo operando nel mercato delle valute, in particolare nel cambio EUR/USD (Euro/Dollaro USA). Al momento (immaginiamo che siano le 16:00) il cambio è 1,13 (per gli esordienti assoluti: 1 Euro vale 1 Dollaro e 13 centesimi). Noi prevediamo che l’Euro si rafforzerà nelle prossime ore. Facciamo uso quindi dell’opzione binaria chiamata  high/low (o “alto/basso”) ed ipotizziamo che per le 18:00 la quota dell’Euro sia maggiore dell’iniziale 1,13, momento in cui abbiamo avviato l’operazione. Sempre in questo momento, sapremo in anticipo la percentuale di potenziale guadagno  (pensiamo che nel nostro caso sia l’80%). Abbiamo così deciso di investire un importo di 100 euro in questa operazione. E qui c’è una buona e una cattiva notizia: la buona è che, in caso di ulteriore rafforzamento dell’euro sul dollaro alle 18:00, avremmo guadagnato 80 euro (pari all’80% del capitale investito, e ovviamente riceveremo anche i 100 euro investiti); la notizia cattiva è che sarà anche possibile perdere tutto, se il cambio EUR/USD sarà inferiore a 1,13, contrariamente a come pronosticato alle ore 16:00. Semplice come bere un bicchier d’acqua!

Ricapitolando

Ore 16:00, EUR/USD = 1,13

Investiamo 100 euro scegliendo l’opzione “Alto” con scadenza alle 18:00. Veniamo informati che il ritorno, in caso di esito positivo, sarà pari all’80% dei 100 euro investiti (= 80 Euro).

Ore 18:00, EUR/USD = 1,14

Abbiamo realizzato un guadagno di 80 euro a fronte dei 100 euro investiti. Ci vengono restituiti 180 Euro.

Come si può vedere si tratta di un’operazione facile da gestire, anche se questo non deve trarci in inganno: se si vuole evitare di usarla come una semplice “roulette” ( e quindi affidarci solamente alla fortuna) occorre informarsi preventivamente su cosa stiamo investendo e sull’andamento del suo valore sul mercato azionario. Infatti è possibile gestire operazioni non solo sulle valute, come nel nostro esempio, ma anche su azioni o sul prezzo di materie prime, come oro e petrolio.

Tutti i tipi di opzioni binarie

L’opzione “Alto/Basso” descritta in precedenza non è l’unica che possiamo utilizzare. Esistono anche due altre semplici tipologie, la “touch/no touch” e quella “range”.

L’opzione “touch / no touch” (in italiano: “tocca / non tocca”) si riferisce alla previsione di raggiungimento di un determinato valore entro un certo periodo. Riprendiamo l’esempio del nostro cambio EUR/USD quotato a 1,13. Con  l’opzione “touch”, possiamo pronosticare che entro le 18:00 il valore “tocchi” quota 1,16. In questo caso, ciò che determina il nostro guadagno non sarà il valore finale alle 18:00, ma solo il raggiungimento o meno della quota stabilita.

L’opzione “range”  si basa invece sull’indicazione di un intervallo di valori all’interno (o all’esterno) del quale si dovrà trovare il nostro valore entro una certa scadenza. Esempio: per le ore 18:00, pronostichiamo che il cambio EUR/USD sia “in”, ossia all’interno, dell’intervallo 1,13 – 1,15. Se il valore sarà 1,14, abbiamo realizzato il nostro guadagno (mentre se alla scadenza il valore sarà 1,12  avremo perso).

Migliori broker di opzioni binarie

Imparare ad utilizzare le operazioni descritte non è difficile, e il tutto ci viene reso ancora più semplice dai broker online. Si tratta di società che agiscono da “intermediario digitale” per le operazioni di trading (ossia di negoziazione dei titoli finanziari). Queste società, solitamente in cambio di una commissione,  mettono a disposizione dei clienti una cosiddetta piattaforma che consente appunto di realizzare guadagni con le operazioni sui mercati borsistici. Vediamo qui di seguito alcuni tra i migliori broker disponibili relativamente alle opzioni binarie.

24option

Si tratta probabilmente di uno tra i broker di opzioni binarie più usati e conosciuti nel nostro paese. La piattaforma, chiara e semplice da usare, si presta a chi non ha grande esperienza con il trading. L’autorizzazione CONSOB conferisce affidabilità e sicurezza, mentre i rendimenti minimi sono piuttosto interessanti (arrivano all’85%). Tra le qualità principali va menzionata la possibilità da parte degli utenti di usufruire di un buon servizio di formazione, che permette di acquisire velocemente familiarità e dimestichezza con le diverse operazioni.

Plus500

Una delle caratteristiche più interessanti di questo broker è non impone costi di gestione conto e commissioni sugli ordini. Disponibile in oltre 30 lingue ed usato da oltre un milione di utenti, permette di gestire facilmente le operazioni in maniera veloce ed intuitiva. Plus500 offre un conto demo per le simulazioni, gratuito ed illimitato, ed un account “vero” a partire da un deposito minimo di 100 euro, nonché un bonus di 25 euro reali per iniziare ad operare sul Forex.

TopOption

Anche in questo caso stiamo parlando di un broker di qualità: certificazione CONSOB (è stato il primo broker di opzioni binarie in Italia ad averla ottenuta), deposito minimo di 100 euro, possibilità di opzioni primarie di tipo 60 secondi, buona sezione di training e formazione, buona assistenza alla clientela.

BDSwiss

In base ai feedback degli utenti risulta uno dei migliori broker per le opzioni binarie. Dopo gli esordi in Germania ha conquistato in breve tempo consensi in tutta Europa, diventando una delle più popolari piattaforme del continente. Ottimo servizio di trading, assistenza esaustiva in lingua italiana, profitti fino all’89% , sicurezza garantita dalla certificazione europea CySEC, transazione minima di 5 Euro per l’opzione di 60 secondi.